“Illusioni ottiche”

Pubblicato: 7 febbraio 2012 in Percezione
Tag:

Annunci
INFLUENZA DEL CONTESTO

Come nasce un oggetto

Pubblicato: 7 febbraio 2012 in Percezione
Tag:,

 ab-       Si trova nel linguaggio scientifico in verbi di origine latina

             absorbieren, absolvieren, abszedieren

ad-       Compare nel linguaggio scientifico col significato di aggiungere, essere     accostato, aderire

            addizieren, adjustieren, adhärieren, admittieren, adoptieren           

ante-    Significato di prima

            antedatieren, antezedieren

de-       Questo prefissi ha il significato di negare o procedere in senso inverso davanti a consonante „de“, davanti a vocale „des“

             debarkieren, decodieren, deduzieren, deferieren, desarmieren, dekompensieren

Leggi il seguito di questo post »

http://www.saunalahti.fi/~michi1/uebungen/verbprap.htm

http://www.deutschlinks.net/

http://www.schubert-verlag.de/aufgaben/uebungen_b2/b2_praepositionales-objekt1.htm (non è facile, nella seconda frase dovete trasformare il sostantivo in verbo).

L’articolo determinativo

a) Der Lehrer schreibt das Wort an die Tafel.

Das Parlament hat die Gesetze über den Export geändert.

b) Der Mount Everest ist der höchste Berg der Erde.

c) Die Sonne geht im Osten auf und im Westen unter.

Wir gehen am Freitag ins Kino.

Leggi il seguito di questo post »

Significato dei verbi modali

Pubblicato: 27 febbraio 2011 in Grammatica
Tag:
I diversi verbi modali esprimono:

 Können          a) una possibilità o opportunità          – Im Urlaub kann man sich richtig ausruhen                                                                                  

                        b) una capacità                                       – Ich kann gut Tennis spielen

  Leggi il seguito di questo post »

Una mnemotecnica è un ausilio al processo di memorizzazione, una tecnica che suggerisce come ricordare una parola, una frase o una regola grammaticale senza doverla “imparare a memoria”. Il concetto di fondo è dare un significato al termine o regola che si sta cercando di apprendere. Infatti, impariamo meglio quando capiamo e la cosa più difficile è imparare, per esempio, sillabe senza senso, perché il nostro cervello non è un insieme di cassetti che contengono oggetti disparati, bensì una rete di connessioni significative. Le cose si associano lì non solo in base al significato, ma anche ad altre caratteristiche, p. es. una somiglianza di suono, uno stesso colore o altri tipi di associazioni che possono essere, e di solito sono, diverse per ognuno di noi. Leggi il seguito di questo post »

Rapporto tra soggetto e verbo

– Soggetto e verbo stanno sempre vicini.

– Se inizio la frase col soggetto, il verbo segue subito:

Ich kaufe Tomaten

– Nelle frasi interrogative si invertono soggetto e verbo:

Arbeitest du in Mailand?

Wo wohnst du?                              Leggi il seguito di questo post »

Presente dei verbi

Pubblicato: 5 gennaio 2011 in Grammatica
Tag:,

verbi deboli (e alcuni forti)       verbi in ß, ss, s, tz                      verbi in d, t, ckn

fragen                                                 heißen                                     arbeiten

ich frag-e                                            ich heiß-e                                ich arbeit-e

du frag-st                                           du heiß-t                                 du arbeit-est

er frag-t                                               er heiß-t                                  er arbeit-et

wir frag-en                                          wir heiß-en                             wir arbeit-en

ihr frag-t                                              ihr heiß-t                                 ihr arbeit-et

sie frag-en                                          sie heiß-en                              sie arbeit-en

  Leggi il seguito di questo post »

ß e ss

La ß rimane solo dopo vocale lunga o dittongo: Maß (= misura), Straße (= strada), draußen (= fuori), beißen (= mordere). Si usa invece ss al posto di ß dopo vocale breve.

grafia vecchia  grafia nuova
hassen – Haß (= odiare, odio) hassen – Hass
lassen – er läßt (= lasciare, lascia) lassen – er lässt
müssen – er muß (= dovere) müssen – er muss
daß (= che) dass

  Leggi il seguito di questo post »