Gli atti mancati

Pubblicato: 8 dicembre 2009 in Freud, Intraducibilità
Tag:, , , , ,

La psicoanalisi in generale, al lettore non di lingua tedesca, appare spesso infarcita di parole di difficile comprensione, come se non solo il sistema, ma anche la terminologia, fosse stata inventata di sana pianta. In parte è stato così, Freud ha creato neologismi o ha applicato termini noti per esprimere concetti nuovi. Ma Freud era molto attento a scegliere parole per la costruzione del suo sistema teorico che fossero vicine alla lingua parlata, che potessero dare un’idea immediata del costrutto sottostante.

Vediamo per esempo come nell’espressione atti mancati,  traduzione italiana del termine Fehlleistung, vada persa l’idea, presente nel tedesco, di un’azione che viene compiuta, anche se ottiene un esito non voluto. C’è dietro il lavoro dell’inconscio, che è appunto attivo, molto attivo. 

Il termine Fehlleistunhg è infatti un neologismo creato da Freud unendo due parole di uso comune, ma di significato opposto. Leistung: compimento, produzione, prestazione. Fehl: prefisso che indica difetto, mancanza, errore. Quindi: una prestazione sbagliata, difettosa, che non va a segno. Simultaneamente, ma a diversi livelli di coscienza, si ha la percezione di un’azione riuscita e di una mancata. Le due risposte sono come fuse: nel lettore tedesco il termine suscita approvazione e disapprovazione, un sentimento intuitivo dell’ingegnosità dei processi inconsci, pur considerando il risultato un errore.

Passando alle singole Fehlleistungen, i cosiddetti lapsus, osserviamo che i  termini tedeschi che le esprimono iniziano tutti col prefisso ver, che le accomuna in un gruppo semantico, riconducendole a una matrice comune e così, potenzialmente, a un agente comune che le ha provocate.

 Vediamo i diversi  significati di VER nella lingua tedesca 

Abweichen von der Richtung, das Verkehren ins Gegenteil: verbauen (costruire male), verschneiden (tagliare male), verbilden (deformare), sich verrechnen (sbagliare il conto)

Vollenden einer Handlung: verbrauchen (consumare), verklingen (smorzarsi), verwelken (appassire)

Steigen, Verstärken: verdichten (raddensare), veredeln (nobilitare, raffinare), vergrößern (ingrandire).

Verwandeln: verfinstern (oscurare), verflüssigen (fluidificare), verkohlen (carbonizzare).

Zusammenbringen: verflechten (intrecciare), verknüpfen (allacciare), vermischen (mescolare).

Auseinanderbringen, Weggeben: verjagen (scacciare), verlieren (perdere), verschütten (spargere). Nonostante la varietà delle accezioni, c’è in tutte l’idea di un mutamento, una traformazione, che può essere errore o compimento, connessione.

Ecco i termini tedeschi per gli atti mancati e le loro traduzioni in italiano

  • Versprechen               Lapsus verbale

  • Verlesen                         Lapsus di lettura

  • Verschreiben              Lapsus di scrittura

  • Verhören                       Lapsus di ascolto

  • Vergessen                      Dimenticanza

  • Verlegen                         Smarrimento

  • Verlieren                        Perdita

  • Vergreifen                     Sbadataggine

Quanta mescolanza semantica in confronto alla linearità del tedesco!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...